SEO: i Fattori di Ranking

I Fattori di Ranking che influiscono sul posizionamento SEO

 

La complessità del lavoro SEO (Search Engine Optimization) si nasconde dietro la moltitudine di fattori di cui tenere conto: stiamo parlando infatti di oltre 200 Fattori di Ranking in gioco che influiscono sul posizionamento SEO.

La domanda che ogni addetto ai lavori si dovrebbe fare è: quali sono questi fattori di Ranking? E soprattutto: quanto pesa ogni fattore?

Come sai bene gli algoritmi sono in continuo aggiornamento ed è quindi impossibile determinare con precisione estrema quanti e quali siano gli effettivi fattori. Tuttavia esistono dei Fattori di Ranking principali conosciuti su cui vale la pena investire il nostro tempo per rendere i contenuti appetibili ma soprattutto degni di fiducia per il motore di ricerca.

Distinguiamo prima di tutto Fattori On-Page da Fattori Off-Page.

Si parla di Fattori On-Page in riferimento a quei fattori che riguardano la struttura e architettura del sito stesso. Tra questi gli elementi di maggiore importanza sono Tag Title, Meta Tag, Meta Keywords, Tag di Intestazione (H1, H2…), Tag di enfatizzazione, Alt Text delle immagini, Anchor Text, Nome dominio, URL della pagina, Keyword density (%), Keyword prominence, Dati strutturati, Velocità pagine e molti altri.

I Fattori Off-Page invece sono tutti quei fattori riconducibili alla popolarità della pagina come ad esempio i link esterni e quindi facciamo riferimento alla Link Popularity, la Tematicità, l’autorevolezza del sito “risorsa”; il numero dei siti che linkano; l’anchor text dei link e la posizione stessa del link.

Oltre a queste macro aree ci sono poi i segnali sociali (tutti); il comportamento degli utenti, lo spam e le penalizzazioni.

Andiamo a vedere una carrellata di fattori di ranking suddivisi per argomento che ti aiuteranno a capire meglio come comportarti se ti stai cimentando con la SEO.

Fattori legati al Dominio

Età del dominio

Matt Cutts (se non sai chi è verifica) ha detto: "La differenza tra un dominio di 6 mesi rispetto a un dominio di un anno non è così grande in realtà". Quindi in altre parole l'età del server viene certamente considerata ma non è rilevante.

Presenza di keyword nel dominio di primo livello

Questo fattore non provvede l'aiuto che ci si aspetta ma avere la keyword nel dominio è comunque un segnale di rilievo. Dopotutto viene ancora evidenziata in grassetto la parola chiave se appare nel nome dominio.

Keyword come prima parola nel dominio

Secondo SEOMoz un dominio che inizia con la keyword del sito ha un vantaggio rispetto a quello che non ce l'ha oppure ce l'ha a metà o alla fine del nome dominio. Circa il 70% dei nomi dominio contengono la keyword nella prima parola.

Termine della registrazione del dominio

Un dominio autentico e di valore di solito è pagato in anticipo, anche con diversi anni di copertura, mentre un dominio usato per scopi illegittimi raramente viene usato per più di un anno. In questo caso la data in cui il dominio scade può essere usata per determinare l'autenticità e il valore del dominio.

Keyword nel nome del sottodominio

Sempre secondo SEOMoz se la keyword principale appare anche nel sottodominio questo migliora il rank. Più del 50% dei sottodomini contengono la Keyword principale.

Storia del dominio

Un sito con una proprietà fittizia (whois) o con diversi cambiamenti potrebbe suggerire a Google di resettare la storia del sito addirittura negando link che puntano al dominio stesso.

WHOIS pubblico vs. privato

Informazioni WHOIS private possono essere valutate come la necessità di "nascondere Qualcosa". Matt Cutts ha detto: "Quando ho controllato i WHOIS avevano tutti servizi di protezione dei dati attivi. Questo è relativamente inusuale. Avere i dati WHOIS privati non è automaticamente un dato negativo, ma quando rilevi oltre a questo diversi altri fattori negativi di solito si sta parlando di webmasters molto diversi da coloro che hanno un semplice sito web..."

Proprietario WHOIS penalizzato

Se Google identifica una certa persona come spammer è chiaro che vorranno verificare ogni singolo sito di quella persona.

Estensioni relative a Paesi

Avere un Codice Paese a dominio (.cn, .pt, .ca) aiuta il sito nel ranking per quel particolare Paese, ma limita il suo ranking globale.

Fattori legati alla pagina

Keyword nel Title Tag

Il Title Tag è all'interno di una pagina il secondo elemento più importante (oltre al contenuto) e comunque invia un forte segnale di rilevanza.

<Title Tag> che inizia con la keyword

Secondo i dati di SEOMoz i Title Tags che iniziano con la keyword tendono a influire meglio sul ranking rispetto a quelli che la contengono alla fine.

Importanza della Query nel titolo

Keyword inserita nel tag Description

Anche questo è un fattore di elevata rilevanza.

Keyword usata di frequente all'interno del documento

Avere una keyword che appare più volte rispetto a qualunque altra parola o frase è un indicazione molto importante di quale sia il tema della pagina.

Keyword density

La Keyword density non è altro che la densità delle parole chiave all'interno di un testo. Anche se non è così determinante come lo era un tempo, la keyword density è sempre un fattore usato da Google per riconoscere il tema principale della pagina web. Tuttavia abusare della ripetizione di keyword è una pratica sconsigliata.

Lunghezza del contenuto

Contenuti con più parole possono coprire una più vasta area di argomenti e sono tendenzialmente preferiti rispetto ad articoli brevi e più superficiali. Uno studio eseguito da Microsite Masters ha rilevato il tipo di correlazione tra la lunghezza dell'articolo e la relativa posizione nella SERP.

Lunghezza media contenuti

Indicizzazione semantica latente delle keywords nei contenuti

Le keywords definite in inglese LSI (Latent Semantic Indexing) aiutano i motori di ricerca a comprendere il vero significato delle parole con più interpretazioni possibili. Ad esempio "Apple" deve essere distinto tra il frutto e l'azienda della mela. La presenza/assenza del LSI è riconosciuto come un segnale di qualità.

Keyword LSI presenti nel Titolo e nella Descrizione

Come per il contenuto della pagina, la presenza di keywords LSI all'interno dei meta tag titolo e descrizione aiutano Google a capire meglio il significato tra i sinonimi. In ogni caso possono influire come un fattore di rilievo per la pagina.

Velocità di caricamento pagina HTML

Sia Google che Bing utilizzano la velocità di caricamento della pagina come importante fattore di ranking. Gli spiders dei motori di ricerca possono fare un'accurata stima della velocità del sito già basandosi sul codice della pagina e le dimensioni dei file.

Contenuti duplicati

Contenuti identici presenti sullo stesso sito (anche leggermente diversi) possono influenzare negativamente la visibilità del sito sui motori di ricerca.

Canonicalizzazione delle pagine - REL=Canonical

Quando usato appropriatamente questo Tag impedisce a Google di considerare pagine come contenuto duplicato.

Velocità di caricamento pagina via Chrome

Google può utilizzare anche i dati di Chrome dell'utente per avere maggiori informazioni sulla velocità di una pagina quali la velocità del server e altri dati sulla velocità non relativi al codice HTML.

Ottimizzazione delle immagini

Le immagini on-page inviano importanti segnali ai motori di ricerca attraverso i parametri quali il nome file, testo alternativo, titolo, descrizione e didascalia.

Quanto è recente l'ultimo aggiornamento dei contenuti

L'aggiornamento di Google Caffeine favorisce i contenuti aggiornati di recente, specialmente per le ricerche sensibili al fattore temporale. Evidenziando l'importanza di questo fattore Google mostra la data dell'ultimo aggiornamento della pagina per certi articoli.

Il peso degli aggiornamenti dei contenuti

La grandezza delle modifiche degli articoli è un sintomo di freschezza del contenuto. Aggiungere o rimuovere intere sezioni piuttosto che modificare l'ordine di certe parole è senza dubbio più significativo e importante.

Storia degli aggiornamenti

Quante volte è stata aggiornata nel tempo una pagina? Giornalmente? Settimanalmente? La frequenza degli aggiornamenti gioca un ruolo fondamentale nel distinguere l'attendibilità di una pagina.

Keyword prominence

La Keyword prominence non è altro che la vicinanza delle parole chiave dell'articolo rispetto all'inizio del contenuto. Avere le keyword posizionate nelle prime 100 parole di una pagina è un segnale particolarmente rilevante.

Keywords inserite nei tag H2, H3

Avere le keywords inserite in questi tag può avere un ruolo importante. Secondo SEOMoz cira il 50% dei tag H2 contengono una keyword.

Ordine delle parole chiave

L'esatta corrispondenza di parole chiave inserite in una ricerca con quelle presenti nella pagina risulterà in un miglior posizionamento rispetto a stesse keywords ma in ordine diverso.

Qualità dei link esterni

Molti ricercatori SEO pensano che avere link che rimandano su siti autorevoli possa aiutare ad aumentare la credibilità del sito.

Tema dei link in esterni

Secondo SEOMoz i motori di ricerca possono usare il contenuto delle pagine dei tuoi link come un segnale rilevante. Per esempio se hai una pagina che parla di automobili con un link ad una pagina che parla di Film, questo potrebbe suggerire a Google che la tua pagina si occupi del film "Cars", e non di automobili.

Grammatica e ortografia

Un linguaggio appropriato e corretto è un indicatore di qualità, sebbene non sia uno dei fattori più determinanti a livello SEO.

Originalità del contenuto

Il contenuto della pagina è originale? Se è stato estrapolato o copiato da un'altra pagina già indicizzata la tua pagina non sarà posizionata bene come l'originale, anzi, potrebbe essere penalizzata.

Contenuto supplementare utile

Secondo il Documento Google Rater Guidelines, i contenuti di aiuto supplementari sono indicatori di qualità della pagina. Potrebbero essere ad esempio convertitori di valuta, calcolatori di interessi per il prestito, o ricette interattive.

Numero dei link in uscita

Un numero eccessivo di link in uscita all'interno di una pagina potrebbe essere visto da Google come un sintomo negativo che potrebbe influire sulla visibilità nella ricerca.

Multimedia

Immagini, video e altri elementi multimediali potrebbero dare un'indicazione di qualità del contenuto.

Numero di link interni che puntano ad una pagina

Il numero di link interni verso una pagina stanno ad indicare la sua importanza rispetto alle altre pagine del sito.

Qualità dei link interni

Link interni provenienti da pagine autorevoli del dominio hanno un grande impatto rispetto alle pagine che hanno un Page Rank molto basso o nullo.

Link rotti

Avere troppi link rotti su una pagina potrebbe essere visto come un segno di negligenza o addirittura abbandono del sito stesso. il documento Google Rater Guidelines spiega che Google utilizza i broken links per determinare la qualità della homepage.

Link affiliati

I link affiliati probabilmente no danneggeranno il tuo ranking. Ma se ne hai troppi, l'algoritmo di Google potrebbe prestare maggiore attenzione agli altri indicatori di qualità per essere certo che il tuo sito non sia un affliato.

Livello di lettura

Non c'è alcun dubbio che Google faccia una stima del livello di lettura delle pagine web.

Livello di lettura

Ma che cosa fanno con questi risultati è materia di dibattito. Alcuni sostengono che un livello di lettura base aiuterà il tuo Page Rank perché il contenuto fa presa sulle masse. Comunque Linchpin SEO ha scoperto che il livello di lettura è stato un fattore che ha decretato la divisione dei siti di qualità dai siti che creano contenuti in modo meccanico.

Errori HTML/Validazione WC3

Un alto numero di errori HTML o codice malfunzionante sulla pagina è senza dubbio un sintomo di scarsa qualità del sito. Per quanto riguarda la validazione WC3 invece, una parte degli addetti ai lavori SEO sostiene che non sia necessariamente un forte segnale di qualità, insomma, per loro non è così essenziale.

Autorevolezza del dominio che ospita le pagine

A parità di contenuti una pagina in un dominio autorevole, sarà sempre più valorizzata rispetto a quella presente su un dominio poco autorevole.

Page Rank della pagina

Questo fattore non sempre è perfettamente correlato al reale valore della pagina per il motore di ricerca, tuttavia si può dire che in generale un Page Rank alto tende a migliorare il posizionamento della pagina.

Lunghezza dell'URL

Secondo il sito Search Engine Journal le pagine con un indirizzo URL eccessivamente lungo possono essere danneggiate in quanto a visibilità.

Percorso URL

Una pagina "vicina" alla Home può essere privilegiata in quanto ad autorevolezza. Facciamo un esempio:
www.miglioridestinazioni.com/europa/praga è migliore di www.miglioridestinazioni.com/europa/est/capitali/praga.

Redattori autentici

Sebbene non sia mai stato direttamente confermato, sembra che Google abbia brevettato un sistema che permetta ai redattori considerati "reali" di avere una maggior influenza sulla SERP. Questo per dare minor valore a pagine realizzate in modo meccanico/automatico.

Categoria delle pagine

La categoria in cui una pagina appare è un fattore rilevante. Una pagina che fa parte di una categoria strettamente correlata è molto più rilevante per il motore di ricerca rispetto ad una pagina che compare sotto una categoria scarsamente correlata ad altre.

Wordpress Tags

I Tag per quanto riguarda WordPress sono un fattore specifico molto rilevante. Yoast.com cita quanto segue: "L'unico modo per incrementare il tuo SEO è mettendo in relazione parte del tuo contenuto con un altro e più nello specifico mettendo gruppi di articoli in correlazione tra di loro."

Parole chiave nell'URL

Anche questo fattore contribuisce a dare maggior rilevanza alla pagina.

Stringa URL

Le categorie all'interno del percorso URL vengono lette da Google e possono fornire un importante messaggio riguardo al tema di cui si occupa la pagina.
Ne è un esempio la seguente stringa: www.amazon.com >..> Home Computing > Internet > Online Searching. Il contenuto e il tema sono estremamente chiari.

Fonti e riferimenti

Citare fonti e riferimenti come viene fatto nei libri di ricerca è senza dubbio un sintomo di qualità. Le linee guida in ambito qualità di Google dicono che chi recensisce le pagine dovrebbe controllare eventuali fonti quando sta visualizzando certe pagine.

Elenchi puntati e numerati

Questi elementi contribuiscono a formare dei punti di interruzione e riposo durante la lettura, che rendono i contenuti più facili da leggere. Google questo lo apprezza.

Priorità delle pagine nella Mappa del sito (Sitemap)

La priorità di ogni pagina è fornita al motore di ricerca attraverso la Sitemap in formato .xml è può senza dubbio influenzare il posizionamento della pagina.

Numero eccessivo di link esterni

Alcune pagine contengono numerosi link esterni che hanno il chiaro scopo di veicolare il traffico altrove. Questa pratica non è apprezzata da Google perché oscura il reale contenuto della pagina che quindi viene declassata.

Quantità di ulteriori parole chiave per le quali la pagina si posiziona

Se la pagina si posiziona per un numero vario di parole chiave, Google riceve un segnale di qualità per quella pagina che evidentemente contiene informazioni valide su più argomenti.

Età della pagina

Sebbene Google preferisca nuovi contenuti, una vecchia pagina ma aggiornata costantemente puù surclassare una pagina nuova.

Layout User Friendly

Il documento riguardante le linee guida per la qualità di Google cita quanto segue: "Il layout delle pagine con il più alto standard di qualità rende il contenuto principale immediatamente visibile per l'utente."

Dominio non aggiornato

Fin dal 2011 Google ha provveduto a diminuire la visibilità nelle ricerche di tutti quei siti ormai non più aggiornati da tempo.

Fattori legati al sito

Contenuto che fornisce approfondimenti validi e unici

Google ha stabilito di individuare e penalizzare tutti quei siti che non portano niente di nuovo o utile alla tabella dei risultati, in modo particolare i siti affiliati.

Pagina dei Contatti

Il documento con le linee guida per la qualità di Google stabilisce che sono preferiti quei siti che forniscono un appropriata quantità di informazioni sui contatti. Se queste informazioni coincidono con le informazioni associate al WHOIS del sito, ancora meglio.

Attendibilità del dominio - Trustrank

L'attendibilità del sito è un fattore estremamente importante per il posizionamento. Questo fattore viene misurato confrontando il tuo sito con uno altamente attendibile rispetto al numero di links che separano i due siti a confronto.

Architettura del sito

Un sito ben strutturato con contenuti organizzati ed associati tra di loro aiuta Google a organizzare bene i tuoi contenuti secondo il tema.

Aggiornamento del sito

Quanto spesso viene aggiornato il sito e in modo particolare quando viene aggiunto nuovo contenuto è molto importante per determinare la freschezza dell'intero sito.

Numero di pagine

Il numero totale delle pagine di un sito è uno scarso indicatore di autorevolezza. Al massimo può indicare, nel caso di un sito molto grande, che non si tratta di un sito affiliato.

Presenza della Mappa del Sito

Un Sitemap aiuta il motore di ricerca ad indicizzare le tue pagine in modo semplice e rapido, incrementando da subito la visibilità.

Tempo di attività del Sito

Una quantità eccessiva di inattività del Sito a causa di manutenzione o problemi sul server possono danneggiare il tuo posizionamento fino al punto di essere cancellati dall'indice se il problema persiste.

Localizzazione del server

Anche questo fattore può influenzare il posizionamento del sito in base alla regione geografica, in special modo per le ricerche geolocalizzate.

Certificati SSL

Google indicizza i certificati SSL. I siti che hanno i certificati SSL possono essere favoriti nel ranking, in particolar modo i siti di e-commerce.

Termini di Servizio e Privacy

Queste due importanti pagine del tuo Sito dicono a Google che un sito è credibilmente parte di internet.

Contenuti duplicati On-Site.

Avere contenuti duplicati non è un buon indicatore per Google. È opportuno correggere questo problema prima possibile in quanto ogni pagina del sito deve essere univoca per garantire una corretta indicizzazione dei contenuti.

Navigazione tramite Breadcrumb (percorso)

Questo è un dettaglio che indica una struttura user friendly che ha lo scopo di indicare all'utente e al motore di ricerca di sapere sempre dove si trova all'interno del sito. La presenza di questa utility rappresenta un fattore di ranking.

Ottimizzazione per Mobile

Un sito Responsive è senza dubbio posizionato meglio rispetto agli altri. Tra l'altro Google ha iniziato ad indicizzare i Siti partendo dalla versione Mobile, quindi questo è diventato nel tempo un fattore determinante per quanto riguarda il posizionamento.

Youtube

Essendone proprietaria è chiaro che Google favorisca i contenuti di YouTube all'interno delle SERP, non potrebbe essere altrimenti.

youtube serp

Usabilità del Sito

Un sito complicato da utilizzare può danneggiare il ranking in conseguenza di una scarso numero di pagine visitate e pochissimo tempo passato dagli utenti sulle stesse.

Utilizzo di Google Analytics e Google Search Console

Alcuni credono che utilizzare questi due strumenti possa incrementare l'indicizzazione del sito. Potrebbero influenzare direttamente il ranking fornendo a Google più dati da utilizzare (una frequenza di rimbalzo più accurata, da dove ottieni traffico proveniente dai tuoi backlins, etc.).

Recensioni degli utenti e reputazione del Sito

Sicuramente se il tuo sito è menzionato in alcuni siti di recensioni, sarà considerato più autorevole dall'algoritmo. Per quanto riguarda le recensioni dell'utente invece potrebbe essere difficile per Google distinguere le recensioni reali da quelle fake, quindi si tratta di un fattore meno rilevante.

Informazioni